Ciliegio, procede la produzione vivaistica

Garantire la presenza sul mercato dei prodotti essenziali giorno dopo giorno e continuare a pieno ritmo la propria attività. Questo l'impegno di Salvi vivai

Ciliegio, procede la produzione vivaistica - Plantgest news sulle varietà di piante

Ad oggi sono circa 300mila le piante di ciliegio commercializzate da Salvi vivai

La situazione climatica fino alla scorsa settimana poteva far presagire un anticipo di fioritura per il ciliegio, ma le temperature -che sono arrivate fino a -5°C nella notte tra lunedì 23 e martedì 24 marzo - hanno rimescolato le carte in gioco. Ad oggi, infatti, non è possibile valutare puntualmente la situazione, ma solo nei prossimi giorni si giudicherà l'entità del danno.

Se dunque sul tema ciliegio dobbiamo ancora essere cauti sulla valutazione della situazione, dal punto di vista commerciale Salvi vivai, nonostante la situazione contingente, continua a pieno ritmo la propria attività adottando naturalmente tutte le misure previste dal governo e nella piena tutela dei propri dipendenti e collaboratori.

"Ci stiamo impegnando per garantire che il nostro prodotto arrivi a destinazione e che il comparto agroalimentare e non si fermi, poichè è nostro dovere garantire la presenza sul mercato dei suoi prodotti essenziali giorno dopo giorno. Quindi, nonostante le difficoltà con i trasporti che sono sempre più difficili da reperire e la carenza di personale sia italiano che straniero, il nostro impegno continua, perché l'agricoltura non si può fermare" afferma Silvia Salvi, socio amministratore Salvi vivai.

Ad oggi sono circa 300mila le piante di ciliegio commercializzate da Salvi vivai, mentre per la prossima stagione ne sono programmate 400mila. La maggior parte di queste sono ciliegi della serie Sweet, a conferma dell'ottima resa commerciale delle sei varietà di questa famiglia sviluppata in collaborazione con l'Università di Bologna. I tecnici Salvi Vivai consigliano di coltivare il ciliegio Sweet in un impianto ad alta densità su Gisela 5, ma sono ottime anche le rese in impianto tradizionale su Gisela 6.
Le sei cultivar della famiglia Sweet producono frutti molto simili tra loro sia per aspetto che per sapore, ma il vero plus è rappresentato dal leggero sfasamento delle epoche di raccolta di ciascuna di esse che permette di soddisfare un periodo di commercializzazione di quasi un mese.

Oltre a questo aspetto, ciò che contribuisce a rendere la famiglia Sweet un'ottima scelta è la possibilità di avere il 90% dei frutti di calibro maggiore ai 30 mm.

Ciliegie perfette per gusto, forma e colore, che hanno saputo conquistare il consumatore e allo stesso tempo far innamorare il produttore per la loro produttività e facilità di raccolta.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

In questa sezione...

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Plantgest nella settimana precedente

Plantgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)