Geoplant tra i big delle "Olimpiadi della fragola"

Dopo l'edizione canadese in Quebec di quattro anni fa, l'azienda ravennate sarà di nuovo tra i protagonisti dell'International strawberry symposium 2021, l'evento di livello mondiale che dal 1° al 5 maggio si terrà a Rimini in modalità online, con l'innovazione varietale che l'ha resa celebre nel mondo

Geoplant tra i big delle "Olimpiadi della fragola" - Plantgest news sulle varietà di piante

Dal 1 al 5 maggio Geoplant Vivai parteciperà all'International strawberry symposium

Fonte immagine: Geoplant Vivai

Geoplant e il miglioramento genetico: una storia iniziata oltre 30 anni fa che attraversa diverse tipologie di colture con particolare predilezione e specializzazione per la fragola. Il percorso, sfociato in brevettazioni e cultivar di successo, presto troverà visibilità in una delle vetrine scientifiche internazionali più ambite del settore. Dal 1 al 5 maggio, l'azienda vivaistica di Ravenna parteciperà alla nona edizione dell'Iss, International strawberry symposium, evento mondiale dedicato al mondo fragola che si svolge ogni quattro anni. La kermesse, rinviata l'anno scorso a causa della pandemia Covid-19, si svolgerà presso il Palacongressi di Rimini, attraverso un formato ibrido che prevede la presenza degli organizzatori in fiera e la partecipazione online di tutti gli interessati.

Il Symposium della fragola, organizzato e promosso dall'Università politecnica delle Marche e dal Consiglio per la ricerca e l'economia agraria, Crea, in collaborazione con l'International society for horticultural science, Ishs, rappresenta un appuntamento di carattere scientifico che coinvolge professori, ricercatori e breeder provenienti da ogni parte del mondo. L'obiettivo è condividere tutte le innovazioni, le sperimentazioni fatte in ambito fragola, sia sulla tecnica che sul prodotto. Questa edizione in particolar modo si prefigge di colmare il divario tra il mondo accademico e le industrie delle fragole, coinvolgendo tutti gli interessati della filiera: dalla ricerca, alla produzione, fino alle industrie, al mercato e ai consumatori. Gli scienziati inoltre avranno l'opportunità di presentare i risultati scientifici più aggiornati, di confrontarsi con colleghi per ulteriori scambi tecnici e sviluppare idee per nuovi progetti e collaborazioni interdisciplinari e applicate.
 
Lucilla Danesi, responsabile commerciale fragola di Geoplant Vivai
Lucilla Danesi, responsabile commerciale fragola di Geoplant Vivai
(Fonte foto: Geoplant Vivai)

In questo contesto di respiro internazionale, Geoplant condividerà con il pubblico specializzato la propria esperienza e in particolar modo le eccellenze e le plusvalenze che hanno consentito al vivaio di Ravenna di affermarsi come un punto di riferimento nel comparto fragola sia in Italia che all'estero. Nello specifico saranno esposte le cultivar detenute in licenza, dalle prime che hanno decretato la popolarità dell'azienda in Europa come Alba, Asia, Roxana, alle più recenti Tea, Olympia,  FragolAurea e Malga, alle nuovissime Talia e Auge. Così come non mancherà la presentazione di Francesca, Lauretta e Silvia, materiale acquisito dalla stessa UnivPm che l'azienda romagnola lancerà a partire dalla stagione 2021. Da circa un decennio, infatti, Geoplant lavora alla selezione di nuove varietà indicate per i climi continentali (ma non solo), forte di oltre vent'anni di esperienza presso il centro di miglioramento genetico romagnolo New Fruits, una palestra che ha fornito all'azienda skill e competenze necessarie per rispondere alle richieste diversificate del mercato e alle esigenze specifiche degli agricoltori.
 
Leggi anche
Fragola: Talia* e Auge*, le nuove varietà di Geoplant
 
"Il Symposium della fragola è un evento unico, un momento di confronto e approfondimento scientifico senza precedenti - commenta Lucilla Danesi, responsabile commerciale fragola dell'azienda ravennate - anche se quest'anno si terrà in modalità online, sarà ugualmente un'occasione per avere una visione globale del settore fragola nel mondo, scoprire nuovi modelli di produzione e gestione della filiera. Infine ci rende molto orgogliosi la possibilità di partecipare e di presentare davanti a una platea qualificata e proveniente da tutti i paesi il nostro programma di breeding, i risultati raggiunti fino a oggi, nonché gli obiettivi e gli impegni futuri. Dopo 33 anni, il ritorno di un evento di tale portata in Italia è una grande opportunità per tutta la filiera e, nonostante le difficoltà dettate dalla situazione, siamo entusiasti di poter essere presenti a un incontro di simile portata. Vi aspettiamo al nostro virtual stand di maggio".
 
Lucilla Danesi nella serra di impollinazione
Lucilla Danesi nella serra di impollinazione
(Fonte foto: Geoplant Vivai)

Tutte le edizioni del Symposium:
  • Italia - 1988 
  • Usa - 1992
  • Belgio / Olanda – 1996
  • Finlandia - 2000
  • Australia - 2004
  • Spagna - 2008
  • Cina - 2012
  • Canada - 2016
  • Italia - 2021

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

In questa sezione...

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Plantgest nella settimana precedente

Plantgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)