Erba medica, fissato il prezzo per la campagna 2020

Il Comitato interprofessionale, istituito nell'ambito dell'Accordo quadro nazionale per la moltiplicazione di sementi di foraggere, ha indicato in 1,93 €/kg per prodotto pulito

Erba medica, fissato il prezzo per la campagna 2020 - Plantgest news sulle varietà di piante

Nella campagna in corso sono stati infatti quasi 37mila gli ettari destinati a produzione di seme di erba medica

1,93 euro al kg per prodotto pulito. E' questo il prezzo di riferimento del seme di erba medica in natura certificata per la campagna 2020.
La decisione è stata presa dal Comitato interprofessionale istituito nell’ambito dell’Accordo quadro nazionale per la moltiplicazione di sementi di foraggere, nella seduta di giovedì 26 novembre.


"Per il 2020 si tiene conto delle aspettative dei produttori"

Soddisfatti per l’accordo raggiunto - ha affermato Alessandro Lualdi, presidente del Coams, il Consorzio degli agricoltori moltiplicatori sementieri e coordinatore del Comitato interprofessionale sementi di foraggere, che ha poi proseguito -. Il prezzo di riferimento, indicato per la campagna 2020, tiene conto delle aspettative dei produttori penalizzati da scarse produzioni in molte zone che continuano a investire su una coltura che oggi, più che in passato, richiede specializzazione degli operatori e investimenti per garantire un prodotto di qualità in grado di competere sul mercato internazionale".

"Per la prossima campagna abbiamo proposto anche l’introduzione volontaria di un prezzo fisso annuale di pre-campagna utile a una migliore programmazione sia per le aziende agricole sia per la componente industriale. Quest’ultima ha già fatto sapere di essere disponibile ad aprire un confronto costruttivo sull’argomento” ha concluso Alessandro Lualdi.


Erba medica, tra ettari e certificazioni

Nel 2020 le produzioni nazionali di seme di erba medica certificata sono mediamente risultate inferiori alle aspettative; al contrario, le superfici si sono ancora una volta attestate su livelli elevati per il mercato.

"Nella campagna in corso sono stati infatti quasi 37mila gli ettari destinati a produzione di seme di erba medica, 5mila in più rispetto al 2019 – ha precisato Roberto Guarnieri, presidente del Gruppo sementi foraggere di Assosementi, l’Associazione che rappresenta le ditte sementiere in Italia -. A questo si affianca una situazione internazionale che evidenzia una domanda fiacca con evidenti difficoltà delle nostre ditte a collocare semente sui mercati esteri che negli anni hanno sempre più rappresentato una destinazione importante di una quota significativa delle nostre produzioni nazionali".

"Nonostante ciò, le ditte sementiere italiane hanno ritenuto opportuno dare un segnale concreto con il prezzo interprofessionale indicato per il 2020 alle aziende agricole impegnate nella produzione di seme di erba medica certificata, riconoscendo loro il maggior impegno e la più elevata professionalità che devono assicurare per ottenere un prodotto qualificato quale è il seme certificato
" ha concluso Roberto Guarnieri.

Per l’anno 2020, sono stati 36.793 gli ettari approvati ai fini della certificazione della semente. Anche se si tratta di un dato non ancora ufficialmente confermato, significativo appare l’incremento rispetto lo scorso anno quando le superfici complessivamente destinate alla produzione di seme certificato sono risultate di 31.679 ettari.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

In questa sezione...

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Plantgest nella settimana precedente

Plantgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)