L'anno che verrà: il 2021 per Salvi Vivai

Tra gli obiettivi dell'anno in corso vi sono l'ampliamento del centro operativo di Lagosanto (Fe) e l'implementazione dell'offerta con il lancio di un nuovo prodotto nei prossimi mesi

L'anno che verrà: il 2021 per Salvi Vivai - Plantgest news sulle varietà di piante

Salvi Vivai: spirito di innovazione e di iniziativa dal 1970

Fonte immagine: Salvi Vivai

Inizia con grandi novità questo 2021 per Salvi Vivai.
Una buona notizia è di pochi giorni fa e riguarda la conquista del Guinness world record per la ciliegia più pesante al mondo.
 
Leggi anche
È italiana la ciliegia più pesante al mondo

C'è orgoglio e soddisfazione per l'ottenimento di questo risultato straordinario a coronamento di un percorso di sperimentazione sul ciliegio Sweet condotto da ormai 20 anni in collaborazione con l'Università di Bologna.
 
Silvia Salvi con l'attestato dei Guinness
Silvia Salvi, amministratore Salvi Vivai, con l'attestato Guinness world record
(Fonte foto: Salvi Vivai)

L'importanza del comparto Ricerca e sviluppo, la capacità di adattamento, la visione in prospettiva di situazioni e opportunità sono una base fondamentale da coltivare.
Ne sono un esempio concreto, da un lato, la sperimentazione sulle Sweet che ha portato, oltre al record mondiale, anche (e soprattutto) a ottimi risultati dal punto di vista vivaistico e da un altro lato la capacità di adattare la propria comunicazione per ovviare ai problemi di stop totale derivati dalla pandemia (vedi la creazione di webinar a sostituzione dei tradizionali open day).

Salvi Vivai non si ferma qui: l'ampliamento del centro operativo di Lagosanto (Fe) è un importante tassello che contribuirà a rendere questo 2021 un anno di grandi obiettivi.

A questo si andrà ad aggiungere nel corso dei prossimi mesi un'importante implementazione dell'offerta: un nuovo prodotto si andrà infatti ad unire alla lista di quanto si sta già fornendo al mercato e, a breve, verranno svelati i dettagli di questo nuovo lancio.
 
Vivaio - Salvi Vivai
Vivaio di Salvi Vivai
(Fonte foto: Salvi Vivai)

Si respira aria di rinnovamento, quindi, nel perfetto spirito di innovazione e di iniziativa che Salvi Vivai fa proprio dal 1970, anno della sua fondazione.
"La volontà di guardare sempre avanti, di migliorare prima di tutto dal punto di vista vivaistico, ma in seconda battuta anche in tutti gli ambiti che ci permettono di essere sempre al passo con i tempi, è un imperativo per noi" dichiara Silvia Salvi, amministratore Salvi Vivai.

È, dunque, proseguendo sui binari dell'innovazione e della contemporaneità che Salvi Vivai è cresciuta esponenzialmente fino a diventare oggi un'azienda che commercializza oltre 134 milioni di piante in trenta paesi (i mercati principali sono Francia, Germania, Grecia, paesi dell'ex Urss e Nord Africa).

La maggior parte di esse sono piante di fragole, ma ci sono numeri importanti in crescita anche per quanto riguarda la produzione delle piante da frutto che hanno superato la barriera dei due milioni.

Le varietà trattate da Salvi Vivai sono più di settanta, ma il numero è destinato a crescere, soprattutto in questo 2021 in cui l'azienda, come già anticipato, ha delle importanti novità in uscita.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

In questa sezione...

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Plantgest nella settimana precedente

Plantgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)