Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Cipolla rossa di Tropea Igp a quota 250mila quintali

L'anno si chiude all'insegna di numeri ottimi: produzione lorda vendibile di 25 milioni di euro, oltre cento operatori, 6mila stagionali. E dell'interesse di Findus e Mc Donald's

Cipolla rossa di Tropea Igp a quota 250mila quintali - Plantgest news sulle varietà di piante

2017 positivo per la Cipolla rossa di Tropea Calabria Igp

Fonte immagine: Consorzio di tutela della cipolla rossa di Tropea Calabria Igp

Si chiude uno splendido anno per la Cipolla rossa di Tropea Calabria Igp e se ne prospetta uno nuovo gravido di positive attese. Ottime le performance di questo ortaggio che, oltre a caratterizzare un territorio sta conquistando nel mondo una posizione di assoluto privilegio nel suo utilizzo in cucina, nell'industria agroalimentare ed anche in campo medico.
 
Nel 2017 ben 107 operatori su oltre mille ettari investiti riescono a certificare 250mila quintali di Cipolla rossa di Tropea Calabria Igp per una produzione lorda vendibile da 25 milioni di euro. E la manodopera stagionale impegnata nelle operazioni colturali conta oltre 6mila occupati.
 
"Il 2018 siamo certi che confermerà questa ascesa – commenta Pietro Molinaro, presidente di Coldiretti Calabria – I dati infatti dicono che ci sarà una crescita nella quantità certificata e questo vuol dire che il Consorzio di tutela lavora a ritmo intenso e permette agli agricoltori di investire e fare il salto di qualità".
 
Il successo della Cipolla rossa di Tropea si misura anche per le scelte operate dai big dell’agroalimentare. Findus l’ha voluta come ingrediente del nuovo minestrone tradizione., così come McDonald's Italia per il progetto My Selection, tramite lo chef Joe Bastianich.
 
Ma anche nel campo medico la Cipolla rossa coglie nel segno. Infatti la startup calabrese, RY Goldzip, si è aggiudicata il premio Clinic Center Life Sciences (miglioramento della salute delle persone). Il team, composto da giovani ricercatori dell'Università della Calabria e dell'Università della Magna Graecia, ha formulato una crema, che contiene principi attivi tratti dalle Cipolle rosse di Tropea, che consente di ridurre notevolmente il tempo di cicatrizzazione delle ulcere nei diabetici.
 
"La contraffazione del nostro prezioso ortaggio - afferma Molinaro - è sempre in agguato e allora va salutata con favore anche lo studio denominato "Dolce Rossa" realizzato dalla Facoltà di Agraria di Reggio Calabria per conto del Consorzio di tutela per tracciare uno screening genetico volto a scongiurare ogni tentativo di contraffazione”.

Autore: Mimmo Pelagalli

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Plantgest nella settimana precedente

Plantgest® è un sito realizzato da Image Line®