Mango Mangifera indica

Mango - Plantgest.com
Descrizione della pianta
Il Mango o Mangifera indica appartiene alla famiglia delle Anacardiaceae ed è d'origine indiana. Viene coltivato in quasi tutti i Paesi tropicali, dove però hanno periodi di raccolta diversi che permettono al suo frutto di essere presente sul mercato tutto l'anno. Oggi viene coltivata anche in alcuni areali produttivi dell'Italia del sud.
Cerca le varietà di mango
 oppure  Vai alla ricerca avanzata
L'albero del mango è un sempreverde. Può raggiungere altezze anche di 35-40 metri e con una chioma anche di 10 metri di diametro. Le foglie sono alternate, semplici, lunghe 15-35 centimetri e larghe da 6 a 16 con colore variabile dall'arancione/rosa al verde scuro in piena maturazione. I piccoli fiori, dalla tipica colorazione rosata o bianca-arancio, hanno un odore che ricorda il mughetto. I fiori si raggruppano in 'pannocchie' terminali dalle dimensioni piuttosto elevate, che possono contare sulla presenza di un gran numero di fiori.
Il frutto è ovoidale con una buccia che può avere diverse colorazione in base alla varietà: verde, giallo, rosso, oppure un miscuglio di questi colori. Il peso di un mango può arrivare anche a 1 kg.  La polpa è di colore giallo/arancio, dolce con struttura fibrosa. All'interno del frutto il nocciolo, che occupa buona parte del volume, che presenta forma ovaloide e ha una lunghezza di 7-8 centimetri. I frutti maturi hanno un odore resinoso e caratteristico.
Il mango è una pianta tipicamente tropicale e per questo motivo preferisce ambienti zone particolarmente soleggiate, con temperatiure medie molto alte e con precipitazione atmosferiche non elevate e concentrate nel tempo. Grande attenzione alle gelate tardive. Il mango preferisce un terreno smosso, sabbioso e che dreni bene l’acqua. Il pH deve essere tra 4,5 e 7 (terreno acido).
La concimazione del mango avviene principalmente in primavere, momento più critico per questa pianta tropicale. In questo periodo si dovrà apportare una concimazione che sia estremamente ricca di azoto e deve trattarsi di un’operazione che si deve ripetere con una certa frequenza, almeno con una costanza di circa 8-10 giorni.
Il mango necessita di irrigazioni frequenti ma non eccessive. Il fabbisogno idrico è particolarmente elevato dall'8° anno di età quando la pianta è oramai adulta e con piena produzione. La richiesta d'acqua è di 60-120 litri d'acqua alla settimana. Ipotizzando una densità di circa 660 pianta ad ettaro (all'8° anno d'età) l'esigenza è così di 80 mc/ettrao per settimana.
 
Il mango ha un valore energetico medio-alto. E' ricco di carboidrati solubili, ma povero di proteine e lipidi. I glucidi sono costituiti da fruttosio, i peptidi hanno basso valore biologico. Tra gli acidi grassi è apprezzabile una piccola quantità di acidi grassi essenziali del gruppo omega 3 e omega 6. E' ricco di acqua, fibra, vitamine (tra le quali spiccano la vitamina C, il beta carotene e la luteina zeaxantina. Da un ottimo apporto di potassio.
 
Valori nutrizionali per 100 g di prodotto fresco
Acqua 82.20 g
Carboidrati 12.60 g
Zuccheri solubili 12.60 g
Proteine 1.00 g
Grassi 0.20 g
Fibra totale 1.60 g
Sodio 1.00 mg
Potassio 250.00 mg
Ferro 0.50 mg
Calcio 7.00 mg
Fosforo 11.00 mg
Vitamina A 533 µg
Vitamina B1 0.02 mg
Vitamina B2 0.04 mg
Vitamina C 28.00 mg

News correlate

2019
29
Pero, liste varietali per il 2019
Pero, liste varietali per il 2019 - Plantgest news sulle varietà di piante

In calo la produzione italiana di pere: nel 2019 si stimano 511mila tonnellate, -34% rispetto al 2018. In calo anche le superfici coltivate a pero, e la Cimice asiatica fa sempre più paura. Quali sono oggi le principali varietà di pero coltivate? Quali le principali novità dell'innovazione varietale, alla ricerca di nuove risposte agronomiche e di nuove opportunità di mercato?

Leggi tutto

2019
8
Kaki, come coltivarlo
Kaki, come coltivarlo - Plantgest news sulle varietà di piante

Il cachi è una delle piante frutticole tipiche dell'autunno. Ma cosa serve per coltivarlo? Quale varietà scegliere? La redazione di Plantgest dà alcune indicazioni agronomiche per coltivarlo

Leggi tutto


Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Plantgest nella settimana precedente

Plantgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)