Papaya o Papaia Carica papaya

Papaya o Papaia - Plantgest.com
Descrizione della pianta
La papaya o papaia è una delle piante frutticole del gruppo frutti tropicali o frutti esotici. Il nome scientifico è Carica papaya, ed appartiene alla famiglia botanica delle Caricaceae.
Si coltiva in tutti i cinque continenti, Europa compresa. Oggi infatti esistono coltivazioni di papaya anche in Italia, Sicilia in primis e Calabria.
Cerca le varietà di papaya o papaia
 oppure  Vai alla ricerca avanzata
La papaya o papaya (Carica papaya) è un frutto tropicale o frutto esotico, volgarmente nota anche come pawpaw. Ha origine in un tempo lontano in un'area geografica che oggi possiamo indicare come il Messico del sud.

La pianta della papaya è una frutticola dal portamento arboreo, con crescita rapida e con una durata produttiva lunga. Appare come un piccolo alberello a tronco unico (consistenza poco lignificata) e con ramificazioni presenti solo nella parte apicale. Su queste ramificazioni crescono foglie, fiori e frutti. L'apparato radicale è abbastanza superficiale.
Le foglie della pianta di papaya sono alterne sul fusto e dotate di lunghi piccioli. Sono anche molto larghe, con superficie liscia e forma palmare. La colorazione è verde intenso nella pagina superiore e tendente al giallo in quella inferiore.

La papaya può presentare o fiori maschili, o femminili o ermafroditi (in grado di autoimpollinarsi)
I fiori hanno i petali di colore bianco e la corolla gialla. A seconda del sesso hanno un diverso aspetto:
  • maschili: si trovano raggruppati, sorretti da un peduncolo che li fa sporgere dal tronco della pianta. Da chiusi hanno l’aspetto di un piccolo grappolo d’uva;
  • femminili: sono singoli e li troviamo attaccati al fusto;
  • ermafroditi: sono un insieme dei due tipi.

La fruttificazione della papaya avviene nelle piante femminili ed ermafrodite. Il frutto è presente nella parte apicale della pianta e dei rami. I frutti della papaya sono di forma e dimensioni variabili, a seconda della varietà. Indicativamente possiamo dire che hanno forma ovale-allungata, buccia verde e tendente al giallo-arancio a piena maturazione.
Al suo interno il frutto ha la polpa arancione, molto simile a quella di alcune varietà di melone, e centinaia di semi di colore nero e forma tondeggiante.
 
La papaya è pianta che può essere coltivata in Italia. La coltivazione della papaya può essere praticata però solo in aree con clima caldo ed inverni non freddi. Per questo motivo in Sicilia (l'area più vocata in Italia) si preferisce coltivare la papaya in coltura protetta (per evitare eccessivi e prolungati freddi invernali e privo di ritorni di freddo primaverili). Si può tentare di coltivare l’albero in vaso all’aperto, ma già con i primi freddi autunnali deve essere trasferito in una serra, per essere protetto da temperature inferiori ai 8-10 °C.

L’esposizione migliore per ottenere un’abbondante fioritura e un’ottima fruttificazione è il pieno sole. La papaya, infatti, cerca la luce e soffre le posizioni ombreggiate. Va protetta da un’eccessiva ventilazione nel caso di coltura in vaso.

Per quanto riguarda il terreno: deve essere ben lavorato, ricco di sostanza organica, sciolto, con un pH neutro. No a ristagni idrici.
La pianta di papaya soffre la siccità. È quindi necessaria un’irrigazione costante nel tempo, specie nei periodi più caldi. In caso di coltivazione della papaya in coltura protetta va naturalmente prevista una buona irrigazione con impianti ad irrigazione a goccia o fertirrigazione.
La papaya è un frutto dal basso potere calorico (43 KCal/100 g). E' ricco di vitamine, sali minerali e antiossidanti. La vitamina più presente è la vitamina A. I sali minerali più rappresentati sono il potassio, il fosforo ed il calcio. Buono, infine il contenuto in fibre. La papaya è ricca anche di papaina, un enzima capace di 'digerire' le proteine alimentari, migliorando e regolarizzando i processi digestivi.
 
Valori nutrizionali per 100g di prodotto:
Acqua 88.60 g
kcal 43
Proteine 0.47 g
Grassi 0.26 g
di cui saturi 0.081 g
Carboidrati 10.82 g
di cui zuccheri 7.82 g
Fibre 1.70 g
Vitamina C 60.90 mg
Indice glicemico 60
Colesterolo 0 g

News correlate

2020
18
Micropropagazione, qualità per il made in Italy
Micropropagazione, qualità per il made in Italy - Plantgest news sulle varietà di piante

La moltiplicazione in vitro è una tecnica di propagazione vegetativa capace di realizzare cloni di una pianta madre, controllate dal punto di vista genetico e sanitario. Un aspetto simbolo del vivaismo made in Italy. Intervista a Maurizio Lambardi, del Cnr-Ibe di Firenze, con il supporto della Soi-Società ortoflorofrutticola italiana

Leggi tutto

2020
11
Asparago, coltivazione e varietà
Asparago, coltivazione e varietà - Plantgest news sulle varietà di piante

L'asparago è una pianta in crescita in Italia e nel mondo, sia per consumi che per produzione. Ma cosa serve per coltivarlo? Quali sono le principali varietà? La redazione di Plantgest vi aiuta a rispondere a queste domande

Leggi tutto


Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Plantgest nella settimana precedente

Plantgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)