Fava Vicia faba L.

Fava - Plantgest.com
Descrizione della pianta
La fava (Vicia faba L. o Faba vulgaris Moench.) è una pianta erbacea annuale delle leguminose, appartenente alla famiglia delle Papilionaceae. Le fave sono i semi verdi della pianta di fava e crescono all'interno dei baccelli. Si conoscono diverse tipologie di fave: la Vicia faba equina o fava cavallina viene coltivata come pianta foraggiera, come anche la Vicia faba minor o favetta. La più nota è, invece, la Vicia faba maior cioè la pianta da orto con baccelli grossi e lunghi e con semi grandi ed appiattiti. Quest’ultima è quella che viene destinata all’alimentazione umana. La fava come tutte le luguminose ha la capacità di fissare l'azoto atmosferico grazie alla simbiosi che instaura con alcuni batteri.

 
Cerca le varietà di fava
 oppure  Vai alla ricerca avanzata
La fava è una leguminosa. Il suo nome botanico è Vicia faba (o anche Faba vulgaris). Nell’ambito della specie tre varietà botaniche sono distinguibili in base alla dimensione dei semi: Vicia faba maior, Vicia faba minor o favino e Vicia faba equina o favetta. Oltre alle dimensioni differiscono per destinazione d'uso.
La fava è una pianta erbacea annuale a portamento eretto, di colore grigio-verde, a sviluppo indeterminato. La radice è fittonante, ricca di tubercoli voluminosi che effettuano l'azoto fissazione. Gli steli sono eretti, fistolosi, quadrangolari, alti fino a 1,50 metri, non ramificati.

Le foglie della fava sono alterne, paripennate, composte da due o tre paia di foglioline sessili ellittiche intere, con la fogliolina terminale trasformata in un appendice poco appariscente ma riconducibile al cirro che caratterizza le foglie delle Vicieae. I fiori della fava nascono all’ascella delle foglie mediane e superiori dello stelo, sono singoli o raggruppati e sono piuttosto appariscenti. La corolla ha petali bianchi e talora violacei e, quasi sempre, con caratteristica macchia scura sulle ali. L’ovario è pubescente, allungato e termina con uno stigma a capocchia. L’ovario fecondato si sviluppa in un baccello allungato, verde allo stato immaturo, bruno quando maturo e secco, che contiene da 2 a 10 semi di colore generalmente verdognolo chiaro. La forma e le dimensioni dei semi sono diversissime nelle diverse varietà.
La fava si adatta bene a terreni pesanti, argillosi, argillo-calcarei e non si adatta in quelli sciolti e poveri di humus, organici, soggetti ai ristagni di acqua. Il pH che più conviene alla fava è quello subalcalino. Inoltre la pianta di fava germina già con temperature del terreno intorno a 5 °C, ed in queste condizioni l’emergenza si ha in 15-20 giorni. La resistenza della fava al freddo è limitata, soprattutto durante la fioritura. Dal punto di vista idrico la fava è una forte consumatrice d’acqua e trova proprio nella deficienza idrica il più importante fattore limitante delle rese, particolarmente nel caso di semine primaverili.
Per quanto riguarda l’azoto la fava è di fatto autosufficiente, grazie alla simbiosi con il Bacillus radicicola. Per questo motivo la concimazione azotata non è necessaria. La concimazione minerale della fava va quindi basata principalmente sul fosforo e sul potassio: 60-80 Kg/ha di P2O5 e 80-100 di K2O sono la dose da apportare.
La semina autunnale va fatta in modo che le piantine abbiano raggiunto lo stadio di 3-5 foglie prima dell’arrivo dei freddi. Nelle regioni centrali l’epoca ottimale di semina è tra ottobre e novembre mentre in quelle meridionali la seconda decade di novembre. Le semine primaverili (in realtà a fine inverno) vanno fatte quanto prima possibile per anticipare il ciclo e sfuggire alla siccità. La semina deve essere piuttosto profonda: 60-80 mm nel caso di fava grossa, 40-50 mm nel caso di favetta e di favino.
Le fave sono ricche di proprietà nutritive e povere di calorie, circa 80 kilocalorie per 100 grammi, e di grassi. Hanno un buon contenuto di proteine ed un ottimo contenuto di fibre. Sono anche fonte di vari principi nutritivi: come fosforo, potassio, ferro e vitamine (ad es. vitamina A e la vitamina K).
 
Proprietà nutraceutiche per 100 g di prodotto fresco:
Kilocalorie 88
Acqua 72.60 g
Proteine 7.92 g
Grassi 0.73 g
Carboidrati 17.63 g
Fibre 7.50 g
Calcio 37.00 mg
Ferro 1.55 mg
Fosforo 129.00 mg
Potassio 332.00 mg
Magnesio 33.00 mg
Vitamina A 333 UI
Vitamina C 3.70 mg
Vitamina K 40.90 µg

News correlate


Ultima discussione sul forum

Fave invernali: cosa ne pensate?

Salve, ho piantato circa 2000 piantine di fave invernali che tra un paio di mesi dovrei raccogliere, cosa ne pensate? Preciso che sono in provincia di Barletta, vale la pena ampliarsi? Grazie per le risposte.

Rispondi
Altre discussioni recenti
diserbo fava e lenticchia 2 risposte

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Plantgest nella settimana precedente

Plantgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)