Porro Allium ampeloprasum

Porro - Plantgest.com
Descrizione della pianta
Il Porro o Allium porrum è un ortaggio da foglia della famiglia delle Lilliacee molto simile all'aglio ed alla cipolla. E' originario dell’Europa centro-meridionale e veniva coltivato nel bacino del Mediterraneo già all’epoca degli antichi Egizi e dei Romani. Può essere coltivato per tutto l'anno grazie alle diverse varietà ed ai diversi momenti di semina e trapianto. E' un perfetto ortaggio invernale. La parte che viene ustata è quella basale delle foglie, che formano un falso fusto di 20-30 cm di lunghezza e 3-5 di diametro: questo, sottoposto ad eziolatura, costituisce la parte edule.

Ultime varietà in commercio

Cerca le varietà di porro
 oppure  Vai alla ricerca avanzata
Il porro o Allium porrum è una pianta biennale (coltivata a ciclo annuale) derivata da Allium ampeloprasum L., originario del Sud Europa e Nord Africa. Il porro presenta un bulbo poco sviluppato o assente, foglie allungate (con portamento eretto o ricadente) di colore da grigio-verde a verde bluastro con piccioli piegati a doccia ed avvolgenti alla base. Tutto questo forma un falso fusto più o meno allungato (da 15 a 40 cm).
L'apparato radicale è fascicolato, con molte radici che si possono spingere fino a 50 cm circa di profondità. Il fusto è accorciato a formare un disco appiattito, da cui si dipartono le foglie e le radici.
Lo stelo fiorale viene emesso nel secondo anno nel periodo di aprile-maggio. E' pieno e termina con un'infiorescenza sferica (6-8 cm di diametro) protetta da una spata univalve caduca. Complessivamente sono presenti 300-400 fiori peduncolati, con tepali di colore bianco, rosa o lilla. I semi sono neri angolosi e grinzosi (peso 1.000 semi pari a 2,5-3,3 grammi).
Il porro si adatta bene sia ai climi temperato-caldi che ai temperato-freddi. I terreni più adatti sono quelli di medio impasto, con buona capacità idrica ma senza problemi di drenaggio e ben dotati di sostanza organica. Il pH deve essere compreso tra 6 e 7. Scarsa è la tolleranza all'elevata salinità del terreno.
Grazie alla presenza di diverse varietà di porro è possibile coltivarlo e raccoglierlo per tutto l'anno. I porri estivi si seminano da dicembre a fine inverno e si raccolgono verso l’inizio dell’estate, i porri autunnali si seminano tra febbraio e marzo e si raccolgono durante l’autunno successivo, i porri invernali vanno seminati tra la primavera e l'estate, e producono da novembre in poi. Esistono poi i porri bastoncini che si seminano da fine agosto a tutto settembre. 

La semina del porro è preferibile effettuarla all'interno di appositi contenitori dove le piantine crescono in modo controllato. Le piantine che ne nascono vengono poi trapiantate sul suolo nudo dopo circa 10-12 settimane dalla semina. Il porro infatti ha una germinazione ed uno sviluppo piuttosto lenti. Per il trapianto devono essere scavate buche profonde 12-13 cm e distanti 8-12 cm tra loro. Una volta portate le piantine a dimora è necessario irrigare per favorire l'attecchimento.
Le piante di porro vengono messe in file distanti almeno 40 cm, per consentire la rincalzatura, mentre tra una pianta e l’altra servono 10-15 cm di distanza. Ha un ciclo colturale lungo, impegna l’orto per 4 mesi dal trapianto.
Il porro è un ottimo antiossidante naturale ed è un ottimo alleato del sistema cardiovascolare e circolatorio. E' ricco di flavonoidi, sali minerali, vitamine (in particolare la vitamina C), calcio, ferro, fibre, proteine. Contengono anche vitamine A, K, E.

 
Proprietà nutraceutiche per 100g di prodotto fresco
Acqua 83.00 g
Fibre 1.80 g
Zuccheri 3.90 g
Proteine 1.50 g
Glucidi 1.80 g
Potassio 180.00 mg
Sodio 20.00 mg
Calcio 59.00 mg
Magnesio 28.00 mg
Fosforo 35.00 mg
Lipidi 0.30 g
Vitamina A 1667 IU
Vitamina C 12.00 mg
Vitamina E 0.90 mg
Vitamina K 47.00 mcg

News correlate

2021
19
Legumi, una serie di seminari per fare rete
Legumi, una serie di seminari per fare rete - Plantgest news sulle varietà di piante

L'Università di Pisa, insieme alla Scuola Sant'Anna e l'Università di Bologna, lancia otto webinar per illustrare i risultati di due progetti di ricerca europei e cercare di creare una rete tra ricercatori, agricoltori e commercianti per valorizzare le leguminose

Leggi tutto

2021
14
Geoplant tra i big delle "Olimpiadi della fragola"
Geoplant tra i big delle "Olimpiadi della fragola" - Plantgest news sulle varietà di piante

Dopo l'edizione canadese in Quebec di quattro anni fa, l'azienda ravennate sarà di nuovo tra i protagonisti dell'International strawberry symposium 2021, l'evento di livello mondiale che dal 1° al 5 maggio si terrà a Rimini in modalità online, con l'innovazione varietale che l'ha resa celebre nel mondo

Leggi tutto


Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Plantgest nella settimana precedente

Plantgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)