Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini
reportage

Albicocco, un'altalena di emozioni

Per il 2018 si attendono meno albicocche sul mercato. Ma l'interesse dei produttori è ancora alto. Ma cosa piantare? Plantgest ti accompagna tra le principali varietà sul mercato oggi.

Albicocco, un'altalena di emozioni - Plantgest news sulle varietà di piante

Farbela*, varietà della serie Carmingo© molto richiesta dal mercato

Fonte immagine: © Agronotizie

Houston, abbiamo un problema. O almeno così sembra. Sono infatti previste meno albicocche in Europa nel 2018, con un calo stimato del 18% rispetto al 2017. In Italia, primo produttore dell'UE, la diminuzione dovrebbe essere del 33%. E' quanto emerge dall'Europech, annuale incontro dei rappresentanti della produzione europea di albicocche, tenutosi a Perpignan in Francia dal 24 al 26 aprile 2018. "Il 2017 è stato un anno di straordinaria produzione - spiega Elisa Macchi, direttore del Cso Italy, in un comunicato - con le sue 680mila tonnellate. Se infatti guardiamo le 580mila tonnellate medie del quinquennio 2012-2016 si preannuncia un crescita dell'8%. Le principali cause sono da ricercare nell’alternanza fisiologica della produzione e nelle gelate che hanno danneggiato diverse aree. Unico Paese in controtendenza la Spagna, che stima una produzione di 143mila tonnellate con un +9% sul 2017". 

L'albicocco rimane comunque una delle poche piante da frutto che suscita interesse verso i produttori, alla ricerca di colture da reddito. La spinta maggiore è stata data dalla dinamicità dell'innovazione varietale che ha sfornato, e continua a sfornare, nuove varietà che hanno rivoluzionato il settore produttivo e commerciale.

 
Albicocche Tsunami, pronte per essere raccolte

Tre le tipologie oggi: classiche, bicolori e completamente rosse
(Fonte foto: ©Escande - www.pepinieres-escande.com)
 

Principali caratteristiche

Ma quali piante offre oggi il mercato? Partiamo con dire che oggi esistono tre tipologie di albicocche: classiche (colore giallo-arancio), bicolori (arancio con sovraccolore rosso più o meno esteso) e completamente rosse. Il mercato oggi però cerca le ultime due mentre per le prime l'interesse è quasi scomparso. Il motivo di questo trend è dovuto al fatto che il consumatore in generale, albicocco in primis, compra con gli occhi.

Un altro parametro molto importante è il sapore, che deve essere dolce, ben equilibrato con l'acidità ed aromatico. Perchè il consumatore ricompra un prodotto solo se il sapore soddisfa le proprie aspettative.  

Altri parametri su cui i breeder stanno lavorando sono: elevata e costante produttività, elevata pezzatura (>45 mm), lunga shelf-life, estensione del calendario di maturazione (soprattutto nel periodo tarvivo compreso tra luglio e agosto), resistenza o tolleranza alle principali malattie virali e batteriche (ad esempio la Sharka).

 
Albicocche prodotte dalla pianta di albicocco, una drupacea

Il consumatore acquista con gli occhi e riacquista per il sapore 
(Fonte foto: ©Piro4D - Pixabay)
 

Elenco delle varietà

Per il 2018 non ci sono grandi novità rispetto al 2017 e al 2016. Di seguito una panoramica delle principali varietà classiche e bicolori oggi in commercio, dalla più precoce alla più tardiva. I dati che riportiamo sono frutto di test e sperimentazioni da parte dei principali Enti ed Istituti pubblici in ambito frutticolo. La varietà di riferimento è Kioto*, che in Emilia-Romagna matura all'incirca il 25 giugno.

Pricia* Carmingo® (-28 giorni da Kioto*): pianta di media vigoria, portamento standard-assurgente e autofertile. Frutto di buona pezzatura, colore di fondo arancio, sovraccolore rosso esteso sul 80-90% della superficie e con sapore tendenzialmente acido. Buona tenuta in pianta.
Wonder Cot* (-28): pianta di media vigoria, assurgente e non autofertile. Il frutto è di buona pezzatura, colore di fondo arancio, sovraccolore rosso ben esteso, e buon sapore dolce ed equilibrato. Buona tenuta in pianta.
Tsunami® EA5016* (-26): pianta vigorosa, portamento standard, non autofertile. Il frutto è di medio-elevata pezzatura, colore di fondo arancio, sovraccolore rosso ben esteso, forma leggermente allungata, sapore dolce. Discreta tenuta in pianta.
Lilly Cot* (-15): pianta di medio vigore, portamento standard-espanso, autofertile. Frutto di media pezzatura, colore arancio con leggera sfumatura rossa, forma leggermente allungata e sapore dolce. Buona tenuta in pianta.
Bora® BO 90610010* (-15): pianta vigorosa, portamento standard-assurgente, parzialmente autofertile. Il frutto è di elevata pezzatura, completamente arancio con leggera sfumatura rossa, di forma allungata e sapore dolce con buccia acida (attenzione quindi a non anticipare troppo la raccolta). Elevata tenuta in pianta.

 
Fiori di albicocco in piena fioritura
Non ci sono grandi novità in commercio tra il 2016 ed il 2018
(Fonte foto: © Pitsch - Pixabay)


Flopria* (-10): pianta mediamente vigorosa, portamento standard-assurgente, autofertile. Il frutto è di media pezzatura, colore di fondo giallo intenso, sovraccolore rosso-rosa esteso sul 30-40% della superficie, sapore dolce ma con una leggera percezione acida. Buona tenuta in pianta.
Orange Rubis® Coloumine* (-8): pianta di medio vigore, portamento standard, autofertile. Il frutto ha elevata pezzatura, colore di fondo giallo-verde, sovraccolore rosso ben esteso, forma leggermente allungata e sapore dolce con bassa acidità. Ottima per filiere corte e non adatta alla raccolta in cassoni. Buona tenuta in pianta.
Gemma® BO03608022* (-4): pianta vigorosa, portamento standard-espanso, autofertile. Frutto di elevata pezzatura, colore di fondo arancio, sovraccolore rosso sul 30-40% della superficie, forma leggermente allungata, sapore dolce con bassa acidità della buccia. Elevata tenuta in pianta. 
Kioto* (25 giugno, varietà di riferimento): pianta  di vigore medio, portamento standard, autofertile. Il frutto è di medio-elevata pezzatura, colore di fondo arancio, sovraccolore rosso luminoso sul 30-40% della buccia, forma rotonda, sapore equilibrato. Elevata tenuta in pianta.
Delice Cot* (0): pianta di medio-elevato vigore, portamento standard, autofertile. Il frutto ha pezzatura medio-grande, forma ovale-arrotondata, colore di fondo aranciato, sovraccolore rosso sul 50% della superficie, forma rotondo-allungata, sapore dolce ed aromatico. Buona tenuta in pianta.

 
Pricia, varietà di albicocco della Ips-International plant selection

Le varietà bicolori sono quelle più ricercate dal mercato
(Fonte foto: ©Ips-International plant selection - www.ips-plant.it)


Lady Cot* (+8): pianta di medio vigore, portamento standard, autofertile. Frutto di elevata pezzatura, colore di fondo arancio, sovraccolore rosso sul 50% della superficie, forma tonda-ollungata, sapore dolce. Buona tenuta in pianta.
Petra* (+12): pianta vigorosa, portamento standard-espanso, autofertile. Il frutto è di elevata pezzatura, colore di fondo arancio, sovraccolore rosso esteso sul 30-40% della superficie, forma rotonda, sapore dolce a bassa acidità. Elevata tenuta in pianta.
Faralia* Carmingo® (+14): pianta di medio vigore, portamento standard, parziale autofertilità. Il frutto è di elevata pezzatura, forma leggermente allungata, colore di fondo giallo intenso, sovraccolore rosso esteso sul 30-40% della superficie, sapore mediamente dolce e con bassa acidità. Buona tenuta in pianta.
Swired* (+18): pianta di buon vigore, portamento standard, autofertile. Il frutto è di medio-grande pezzatura, forma ovale, colore di fondo aranciato, sovraccolore rosso intenso sul 40% della superficie, sapore molto dolce. Buona tenuta in pianta.
Farbaly* Carmingo® (+35): pianta di medio vigore, portamento standard, autofertile. Frutto di elevata pezzatura, colore di fondo giallo intenso, sovraccolore rosso estese sul 30-40% della superficie, forma leggermente oblunga, sapore dolce. Elevata tenuta in pianta.

 
Ecco una delle nuove albicocche rosse della serie Rubyngo

Cresce l'interesse per le varietà completamente rosse, ma il sapore deve essere diverso dalle altre
(Fonte foto: ©AgroNotizie) 


Farbela* Carmingo® (+40): pianta vigorosa, portamento standard-assurgente, autofertile. Frutto di elevata pezzatura, colore di fondo arancio, sovraccolore rosso esteso sul 50% della superficie, forma oblunga, sapore tendenzialmente dolce. Buona tenuta in pianta.
Farlis* Carmingo® (-45): pianta di medio vigore, portamento standard, autofertile. Il frutto è di media pezzatura, colore di fondo giallo intenso, sovraccolore rosso esteso sul 40-50% della superficie, forma leggermente allungata, sapore tendenzialmente dolce. Elevata tenuta in pianta. 
Farclo* Carmingo® (+50): pianta di medio vigore, portamento standard, autofertile. Frutto di media pezzatura, colore di fondo giallo intenso, scarso sovraccolore rosso, forma leggermente allungata, sapore mediamente dolce. Elevata tenuta in pianta.


Il rosso piace 
La tipologia completamente rossa sta riscuotendo grande successo. Dalle prime indagini di mercato però possiamo dire che il consumatore le percepisce come un prodotto diverso dall'albicocca tradizionale. Questo significa probabilmente che sarà necessario produrre varietà dal sapore nuova, che si discosti da quello più classico a cui le varetà di oggi hanno. Guardiamo alcune delle attuali proposte: Rubyngo® Rubilis* (epoca Mediabel*, -7 gg da Orangered® Rutbhart*), Rubyngo® Rubissia* (+5 gg Rubilis*), Rubyngo® Rubely* (+10 gg Rubilis*), Cyrano* (-7 Flopria), Fuego* (-7 da Flopria), Cheyenne* (+3 Flopria), Totem* (-6 da Colorado), Cesar* (15 giugno), Bolero* (25 giugno), Rougemont® Montier* (+7 Early Blush® Rutbhart*). Le prime tre sono gestite da Ips-International plant selection, le altre cinque da Psb-Produccion vegetal e l'ultima da Star fruits.
Tutte e tre vengono commercializzate sotto il marchio . Sono autofertili, e questo è fondamentale per avere elevata e costante produzione. Il calibro del frutto è elevato (2A/3A), la consistenza della polpa è buona, il sapore è molto buono ed aromatico ed il grado zuccherino è di 13-14° Brix.

Autore: Lorenzo Cricca

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Plantgest nella settimana precedente

Plantgest® è un sito realizzato da Image Line®