Coriandolo Coriandrum sativum L.

Coriandolo - Plantgest.com
Descrizione della pianta
Il coriandolo o prezzemolo cinese o Coriandrum sativum L. è pianta erbacea annuale della famiglia delle Ombrelliferae o Apiaceae. Si suppone sia originaria del Medio Oriente, da cui si è diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo, Asia ed Americhe. E' una pianta aromatica ed officinale. Vengono principalmente usati i suoi semi essiccati che in cucina donano un sapore forte e deciso ai piatti. Grazie ai suoi tanti nutrienti, ai numerosi principi attivi ed alle molteplici proprietà viene usato nella medicina omeopatica e nella tradizione terapeutica dei popoli antichi.

Ultime varietà in commercio

Cerca le varietà di coriandolo
 oppure  Vai alla ricerca avanzata
Il coriandolo presenta fusti eretti e lisci, ramificati, ed alti fino a 50 cm. La radice è fittonante e ben radicata. Le foglie, molto profumate e di colore verde brillante, sono diverse a seconda della posizione lungo la pianta: quasi intere o suddivise in tre piccole foglioline dentate nella parte più bassa e bi o tripennatetosette non dentellate nella parte più alta. Le infiorescenze sono delle ombrelle a 4-6 raggi che portano piccoli fiori bianco-rosati. Il frutto (chiamato comunemente seme) è un achenio subgloboso.
Il coriandolo può essere coltivato in quasi tutti i terreni ed ambienti, essendo una pianta molto rustica. Prima della semina è necessario però una buona aratura e successivamente un affinamento del letto di semina. La semina avviene tra novembre e marzo grazie ad una seminatrice meccanica o pneumatica da frumento con distanze di 15/30 cm tra le file e 2/3 cm sulla fila. In pre emergenza è necessario effettuare una concimazione con nitrato ammonio (può essere fatta anche alla semina) o con perfostato semplice. E' una pianta miglioratrice del terreno grazie all'apparato radicale molto espanso e profondo. 
La trebbiatura del coriandolo avviene con trebbiatrici tradizionali con testata da grano. Il seme dopo la raccolta deve essere asciugato in aree oppurtunamente preparate e gestite. L'unidità dipende dal campo infestato, dall'andamento climatico e dalò momento della trebbiatura.

Proprietà nutraceutiche per 100 g di foglie fresche
Calorie 23 klc
Proteine 2.13 g
Lipidi 0.52 g
Fibre 2.80 g
Acqua 92.21 g
Sodio 46.00 mg
Potassio 521.00 mg
Vitamina A 6748 UI
Vitamina B 2.06 mg
Vitamina C 27.00 mg
 
Proprietà nutraceutiche per 100 g di semi freschi
Calorie 298 klc
Proteine  12.37 g
Carboidrati 54.99 g
Lipidi 17.77 g
Fibre 41.90 g
Acqua 8.86 g
Calcio 709.00 mg
Fosforo 409.00 mg
Vitamina B 2.66 mg
Vitamina C 21.00 mg

 

Ultime news su Coriandolo

2019
28
Coriandolo, un nuovo made in Italy
Coriandolo, un nuovo made in Italy - Plantgest news sulle varietà di piante

L'interesse per questa pianta officinale e aromatica è in crescita nel mondo. Oggi anche il coriandolo da seme in Italia può essere un'interessante fonte di guadagno. L'azienda Anseme di Cesena spiega ad AgroNotizie come coltivarla

Leggi tutto


Ultima discussione sul forum

Coriandolo

Salve a tutti, quest'anno ho pinatato per la prima volta il coriandolo. Voi lo coltivate? Che tipo di lavorazione effettuate (cioè aratura, preparazione al letto di semina, semina e concimazione…)? Io ho fatto l'aratura perché volevo seminare il grano poi, per questioni di tempo e condizioni climatiche, non sono riuscito, però dopo mi hanno consigliato di piantare ceci e ho domandato a commercianti: costavano 125 euro a quintale! Successivamente mi hanno consigliato di provare a coltivare questo coriandolo... Volevo sapere quali pratiche colturali applicate. Grazie :D

Rispondi

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Plantgest nella settimana precedente

Plantgest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)